Pecora in umido

di Marco Pingitore, amministratore del gruppo Facebook “Erbe aromatiche e spezie”, non sei ancora iscritto? Che cosa aspetti? Iscriviti qui

Questa ricetta è ispirata dalla tradizione campigiana (Campi Bisenzio, provincia di Firenze). In particolare ringrazio la cara amica Maila per le ottime indicazioni che mi ha dato nel confezionare questo piatto delizioso.

Ingredienti (per due persone)

Pecora 400 g

Passata di pomodoro 100 ml

Sedano 2 coste

Carota 1 piccola

Cipolla ½

Vino rosso ¼ di bicchiere (questo qui è ottimo)

Menta 4/5 foglie

Salvia 4 foglie

Rosmarino 1 rametto

 

In una pentola scalda poco olio e metti la pecora tagliata a cubetti (grandi 2 cm circa). Butta via il liquido che via via si forma. Questa operazione serve per togliere un po’ di “selvatico”. Dopo pochi minuti spegni il fuoco, togli la carne, pulisci la pentola. Inserisci nella pentola un po’ d’olio sedano, carote, salvia, menta, rosmarino e cipolla tagliate piccole. Soffriggete il tutto. Nel frattempo preparate del brodo, magari unendo all’acqua gli scarti degli odori di cui sopra. Quando la cipolla apparirà appassita unite la carne e fatela colorire su ogni lato. Cuocete sempre con coperchio. Quini unite il vino e lasciate cuocere a fuoco basso, unendo la passata di pomodoro dopo qualche minuto. Continuate a cuocere per almeno 2 ore, facendo attenzione che non si secchi troppo, nel caso aggiungete brodo. Girate di tanto in tanto. Servite calda.

Il testo di questa pagina è distribuito sotto licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Be the first to comment on "Pecora in umido"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*