Cenci di carnevale

Buonasera amici, per festeggiare il martedì grasso ho fatto qualche chiacchiera/cencio/meraviglia, ha mille nomi… e voi come lo chiamate? Ho utilizzato le bacche di vaniglia che mi ha mandato Rosa Ramanamisata: una delizia.

di Marco Pingitore, amministratore del gruppo Facebook “Erbe aromatiche e spezie”, non sei ancora iscritto? Che cosa aspetti? Iscriviti qui

Farina 500 g, questa qui è ottima

3 uova intere

1 Tuorlo

Burro 50 g

Lievito secco 6 g

Zucchero di canna 70 g

Alchermes 1 bicchierino, questo qui

1 bacca di vaniglia

Sale 1 pizzico

Zucchero a velo q.b.

Olio di semi q.b.

Preparazione

Unisci farina e lievito impastando bene. Sbatti le uova, aggiungile al composto insieme ad alchermes, i semini della bacca di vaniglia, burro, zucchero e sale. Lavora bene gli ingredienti fino a farne un impasto omogeneo. Impasta molto bene, almeno 10′. Quindi avvolgilo nella pellicola e mettilo a riposare per 30′ in frigorifero. Quindi riprendilo, dagli la forma di piccoli straccetti. Lasciali riposare un poco. Nel frattempo riscalda l’olio e quando inizia a fare le bollicine friggete gli straccetti, girandoli da entrambi i lati. Adagia su carta assorbente e cospargi con lo zucchero a velo.

Be the first to comment on "Cenci di carnevale"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*