Miele di tarassaco

Ecco una spettacolare ricetta della nostra amica Tatiana, che non è la prima volta che “sfoderà dal cilindro” perle di questo tipo. Con questa ricetta andiamo ad utilizzare una delle erbe spontanee più famose, il tarassaco, anche se spesso i suoi bei fiori gialli vengono confusi con quelli di altre specie (crepis, sonchus ecc.).

di Tatiana Violeta Bulai, amica del gruppo Facebook “Erbe aromatiche e spezie”, non sei ancora iscritto? Che cosa aspetti? Iscriviti qui

Raccogliete 100 fiori di tarassaco, in una giornata molto soleggiata. Poi, lavateli bene sotto acqua corrente, poi metteteli in una pentola con un litro d’acqua. Appena comincia il bollore, lasciate bollire per 15 minuti poi spegnete. Coprite con un panno pulito e lasciate in infusione per tutta la notte. Trascorso il tempo necessario, filtrate il liquido su una garza piegata più volte, in modo che non passino i petali, avendo cura di strizzare bene i fiori per raccogliere tutto il liquido. Ponete poi in una pentola il tutto, aggiungete 1 kg di zucchero, più grezzo possibile ( io uso quello di canna perché mi piace il gusto), ed il succo di un limone naturale. Fate bollire per circa 20 minuti, massimo 30 (se volete una consistenza più simile al miele). Mettete nei vasi caldi da forno mentre è ancora bollente, fatte raffreddare del tutto e conservate in frigorifero……BUON LAVORO,!!

Be the first to comment on "Miele di tarassaco"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*