Fiori di robinia fritti

Il modo più semplice e veloce per apprezzare i bellissimi fiori che in questi giorni pullulano sugli alberi della robinia. Non tutti sanno che questa pianta viene erroneamente chiamata acacia, anche se in realtà questo nome identifica un genere diverso.

di Marco Pingitore, amministratore del gruppo Facebook “Erbe aromatiche e spezie”, non sei ancora iscritto? Che cosa aspetti? Iscriviti qui

Fiori di Robinia 10

Farina di riso 40 g

Farina integrale 40 g

Acqua frizzante (o birra) 0,1 l

Olio di semi q.b.

Sale

Mettete l’acqua (o la birra) in congelatore per 1 ora. Lavate i fiori velocemente, quindi asciugateli delicatamente. Prendete l’acqua e unitela alle due farine, sbattendo energicamente fino a farne un composto omogeneo. Nel frattempo mettete l’olio in una padella a scaldare. Provate a mettere un pò di pastella se inizia a fare delle bollicine l’olio è sufficientemente caldo. Immergete i fiori di robinia nella pastella, scolandoli sul bordo del recipiente per evitare di mettere troppa pastella. Quindi immergeteli nell’olio bollente fino a dorarli su entrambi i lati. Mettete la frittura a scolare in un colino metallico. Salate e servite caldo.

Be the first to comment on "Fiori di robinia fritti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*