Finto miele di fichi

Buonasera amici, ecco un’altra ricetta insegnata da mia nonna Antonietta. Un tempo era utilizzata in Calabria, ormai è quasi dimenticata. Ottima per sfruttare i tanti fichi che magari maturano insieme sull’albero e che non riusciamo a mangiare. Provatela sopra il pane o meglio ancora su una bella fetta di pecorino, e fatemi sapere 😉

di Marco Pingitore, amministratore del gruppo Facebook “Erbe aromatiche e spezie”, non sei ancora iscritto? Che cosa aspetti? Iscriviti qui

Ingredienti

Fichi quanti ne avete

Acqua q.b.

Preparazione

Prendete i fichi, lavateli e spaccateli in 4, metteteli a bollire a fuoco lento per un’ora, ricoperti d’acqua (basta l’acqua necessaria a coprirli interamente). Metteteli a scolare su un colino schiacciandoli e avendo cura di raccogliere tutto il liquido in una ciotola capiente. Rimettete a bollire la poltiglia di fichi, nello stesso modo con acqua nuova e ripetete il procedimento per raccogliere il liquido. Unite i due liquidi raccolti e metteteli a bollire nuovamente, sempre a fuoco lento, fino ad ottenere una consistenza simile al miele, ci vorranno dai 40 minuti all’ora.

Be the first to comment on "Finto miele di fichi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*