Spinaci al parmigiano

Lo spinacio è stato introdotto in Europa intorno all’anno 1000 dall’Asia sudoccidentale. E’ l’ortaggio dal più alto contenuto di ferro. E’ un luogo comune il fatto che contenga un quantitativo di ferro smisuratamente grande rispetto agli altri ortaggi, questa convinzione sembra che si sia diffusa in seguito a un errore di battitura su un’etichetta: invece di scrivere 3,4 mg ogni 100 g, fu scritto 34 mg. Celebre è l’utilizzo che ne fa l’eroe dei fumetti, comparso nel 1929, “Braccio di ferro” per acquisire una forza straordinariamente grande che gli permette di sconfiggere il nemico e rivale in amore “Bruto”.

di Marco Pingitore, amministratore del gruppo Facebook “Erbe aromatiche e spezie”, non sei ancora iscritto? Che cosa aspetti? Iscriviti qui

Ingredienti (x due persone)

Spinaci (500 g)

Burro (40 g)

Parmigiano (3 cucchiai)

Sale q.b.

Aglio (1 spicchio)

Noce moscata q.b.

Preparazione

Lavate gli spinaci. Soffriggete lo spicchio d’aglio con il burro in una padella, non appena sarà imbiondito rimuovetelo dalla padella. A questo punto aggiungete gli spinaci e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere per qualche minuto, fino a quando gli spinaci si spezzeranno facilmente con una forchetta. Spegnete il fuoco e aggiungete il parmigiano e la noce moscata (3 – 4 grattugiate). Aggiustate di sale, mescolate e lasciate riposare un paio di minuti. Servire caldo.
Suggerimenti

Per farla più dietetica potete sostituire il burro con l’olio. L’alternativa al parmigiano può essere la sottiletta, anche se la qualità del piatto si abbasserà terribilmente.

Vino abbinato: Vermentino, questo qui

Be the first to comment on "Spinaci al parmigiano"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*