香椿芽炒鸡蛋 Xiāngchūnyá chǎojīdàn Uova strapazzate con germogli di Cedrela Cinese (Toona Sinensis)

Ieri mi sono cimentato in prima persona nella preparazione (molto semplice) di 香椿芽炒鸡蛋 Xiāngchūnyá chǎojīdàn Uova strapazzate con germogli di Cedrela Cinese (Toona Sinensis).

di Alessandro Can, amico del gruppo Facebook “Erbe aromatiche e spezie”, non sei ancora iscritto? Che cosa aspetti? Iscriviti qui

Avevo gia parlato di questo tipo di germogli, molto usati in cucina qui in Cina (come i tanti altri tipi di germogli, su cui intendo scrivere qualcosa in futuro). Era la prima volta che provavo a farlo da solo, ma mi era piaciuto troppo quando l’avevo assaggiato tempo fa vicino a un tempio, e ho deciso di provare. I germogli sono facilmente acquistabili in mazzetti in qualunque fruttivendolo (io li ho acquistati online da un mercato ortofrutticolo nelle vicinanze, con consegna in 30 minuti, dato che non potevo andare di persona). La parte più importante della ricetta è la bollitura dei germogli per almeno 1 minuto, cosa che elimina alcune sostanze tossiche contenute nei germogli crudi. Da rossicci, i germogli diventano quindi di un colore verde acceso. Subito dopo vanno asciugati e tritati al coltello, mescolati con erba cipollina e mescolati con uovo e un po’ di sale. Dopodiché si passa alla cottura: si scalda un po’ di olio vegetale in una padella e si versa il composto di uova, erba cipollina e germogli, mescolandolo bene durante la cottura per evitare che si trasformi in una “frittata”. Il risultato può essere gustato caldo o anche a temperatura ambiente. Il gusto “fresco” e delicato dei germogli si sposa perfettamente con quello aromatico dell’erba cipollina e quello più neutro delle uova.

Be the first to comment on "香椿芽炒鸡蛋 Xiāngchūnyá chǎojīdàn Uova strapazzate con germogli di Cedrela Cinese (Toona Sinensis)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*